Password facile o password difficile per difendere l’account?

Alzi la mano chi non è mai incappato nel “disastro” di non riuscire a effettuare l’accesso a un portale, un sito o un servizio on line per avere dimenticato la password? Una ricerca di Kaspersky Lab fa emergere il dilemma di tutti gli internauti: scegliere una password facile o una più difficile per difendere il proprio account da possibili intrusioni? A prescindere dalle restrizioni indicate dai siti, che spesso al momento della registrazione obbligano a sceglierne una più sicura, e quindi difficile, magari chiedendo di inserire caratteri maiuscoli o alfanumerici, a volte per tenere fuori i malintenzionati dal proprio profilo si rischia di diventare i primi a esserne esclusi.

Usare parole chiave più complesse per i conti bancari online

Secondo la ricerca di Kaspersky Lab il 63% degli intervistati ha risposto che sceglie una password più difficile per i conti bancari online, il 42% per le applicazioni di pagamento tra cui e-wallet mentre il 41% per gli acquisti online.

Tuttavia, non è semplice ricordare password complicate e, soprattutto, diverse per ogni account al quale si è registrati. Tanto che due utenti su cinque (38%) non riescono a ripristinare rapidamente le password dei propri account dopo averle perse.

Il 17% degli intervistati ha dovuto fronteggiare una violazione

Quando si tratta di archiviare le password, la metà degli intervistati (51%) dichiara di memorizzare le “chiavi di accesso” in modo poco sicuro, come scrivere su un blocco note (23%). Inoltre, il 10% usa una sola password per tutti gli account, tanto che negli ultimi 12 mesi il 17% degli intervistati ha dovuto fronteggiare una violazione, o un tentativo di violazione, dell’account stesso. Soprattutto quello di posta elettronica, il più preso di mira dagli hacker (41%), seguito dal profilo social (37%), quello del conto bancario online (18%), degli acquisti (18%).

La soluzione è mettere la password in “cassaforte”

Per fortuna esiste una terza opzione di scelta. Fra una password facile da ricordare, ma anche da hakerare, o una difficile, ma meno memorizzabile, è possibile utilizzare una soluzione di gestione delle password. Come Kaspersky Password Manager, la soluzione che memorizza tutte le password dell’utente in una “cassaforte” sicura. Sarà necessario ricordare solo una password principale, e tramite l’account gratuito My Kaspersky, gli utenti potranno accedere alle proprie password da diversi dispositivi, in qualsiasi momento o luogo. La funzione automatica del generatore di password aiuta anche a creare password sicure, eliminando il problema per gli utenti, ma rendendo le cose assai più complicate ai criminali informatici.